I primi passi del Comitato “Ceccano viva”…l’incontro con il Sindaco


Il giorno 10 settembre 2009, i ragazzi del comitato “Ceccano Viva” si sono recati al Comune dove, in tarda mattinata, sono stati ricevuti dal Sindaco di Ceccano Antonio Ciotoli e dall’Assessore ai lavori pubblici Umberto Terenzi.
Scopo di questo incontro è stato vagliare la possibilità di iniziare i lavori di pulizia nel cortile del Castel Sindici .
Visti i precedenti fraintendimenti, sotto consiglio anche di parte dell’amministrazione con cui si è cercati di trovare un accordo, i ragazzi di “Ceccano Viva” la mattina stessa, prima dell’incontro, si sono recati nelle figure del presidente Natascia Pizzuti, del vice Tommaso Iannucci e del segretario Giovanni Proietta, presso l’ufficio Protocollo del Comune dove hanno presentato la richiesta ufficiale sia per dichiarare la nascita del Comitato stesso, che per l’inizio dei lavori.
Ciò che è emerso dal colloquio con il Sindaco è stata una certa disponibilità ad appoggiare la nostra iniziativa, con l’impegno di darci il via libero per i lavori nel minor tempo possibile. In questo momento, infatti, siamo in attesa di una risposta definitiva che speriamo non tardi ad arrivare.
Altro punto fondamentale, che teniamo a sottolineare, è stato che il Sindaco, dopo le sue precedenti dichiarazioni affrettate, ha finalmente riconosciuto l’apoliticità del Comitato.
“Ceccano Viva”, costituitosi pochi giorni prima, infatti, è mosso soprattutto dalla volontà di tutti i membri di contribuire al miglioramento di Ceccano.
I suoi ragazzi, diversi per idee e fedi politiche, hanno deciso, per l’occasione, di posare ogni bandiera in vista di un obiettivo più grande: la rinascita del proprio Paese a partire proprio dai giovani. Per maggiori informazioni è comunque possibile visitare il gruppo ufficiale del Comitato sul sito http://www.facebook.com in attesa che venga allestito un vero e proprio sito.
Tornando al problema del Castello, i lavori ufficiali da parte del Comune dovrebbero iniziare a partire da primavera 2010; nel frattempo noi aspettiamo con ansia la risposta alla nostra richiesta per poter dare un contributo, anche se minimo, alla causa.

Annunci