Attraversare in sicurezza, no grazie!


di Gizzi Pierfrancesco

Salve a tutti!!!!

Oggi vorrei porvi all’attenzione un fatto che ha del sorprendente se fossimo in una città normale, ma dato che siamo qui a Ceccano, nulla è inusuale!Conoscete la chiesa di San Pietro Apostolo? Si?!? Proprio lì c’è un “fatto strano”!

La chiesa di San Pietro (per chi non lo sapesse) ha solo un passaggio per i residenti (una piccola strada) dove se si vuole fare un inversione di marcia, bisogna un pò attrezzarsi. Ora immaginate la Domenica mattina quando c’è la Santa Messa e la gente va proprio lì a San Pietro per sentirla (pensate un pò le persone vanno in chiesa anche per il catechismo il Sabato pomeriggio), come potranno mai  parcheggiare?

A tutto questo ci si è pensato, era ovvio, e voilà un mega piazzale davanti la chiesa! Ora state pensando “mbè e dov’è l’inghippo?” L’inghippo è questo:
– tra la chiesa ed il piazzale c’è una strada regionale, la famosa Via per Frosinone!

Ora direte: “Vabbè dai su le strade sono dappertutto, sicuramente data la pericolosità della strada ci sarà o un sottopassaggio oppure un attraversamento pedonale con impianto semaforico!?!” NO!
Se una persona qualsiasi vuole parcheggiare al piazzale (dove vorrei ricordare che da secoli ormai non ci sono più le strisce dei parcheggi quindi “il parcheggio” è tipo un far west) deve trovare prima un posto, poi sperare di arrivare in chiesa sano e salvo e non preceduto dai piedi! Esagero forse?

Lasciatemi dire questo: lungo la strada non ci sono marciapiedi, anzi c’è una scarpata sul lato della chiesa tanto per facilitare le cose. Io vi chiedo di andare a vedere questo posto dove sicuramente siete passati e constatare di persona se sto mentendo. Negli ultimi anni però, c’è da dire, che qualcosa c’è stato ed è un impianto del controllo della velocità: autovelox? Non proprio, è un cartello che dice solo a  che velocità stai procedendo e basta! Se vai più veloce cambia il numero sullo schermo ma la tua velocità rimane sempre la stessa, non succede nulla!

Tutti questi problemi (e molti altri) sono stati recepiti dai residenti che hanno preso la situazione nella loro proprie mani (finalmente!!) ed hanno creato una raccolta firme per chiedere che quest’interventi vengano fatti.
Ecco a voi il link su facebook: http://www.facebook.com/event.php?eid=119103984865421

Invito tutti i residenti e chiunque frequenti in modo periodico quella zona a non essere indifferenti davanti a questo problema, quella strada viene attraversata da bambini (per andare a catechismo il Sabato), dalle persone anziane, da chiunque. Se fino ad ora avete tenuto tutte le vostre preoccupazioni dentro è arrivato il momento di farle uscire, di prendere in mano la situazione: non si è più soli, ci sono tanti altri “indignati” a lottare con voi. L’iniziativa è nata dai cittadini, quindi lungi d’avere un colore politico: sono solo persone che hanno voluto che il luogo dove vivono sia messo in sicurezza, cosa che al giorno d’oggi non si può dire. A tutti i residenti, intervenite ora che non siete più una minoranza affinché la vostra voce posa essere forte e riecheggiare anche molto lontano.

Ora io dico, cari amministratori della res pubblica (qui mi riferisco sia a quelli locali che a quelli provinciali e regionali),  date ascolto a questa gente, fatevi partecipi delle loro preoccupazioni, scendete in campo anche voi. Perché, ad esempio, non modificate il cartello elettronico della velocità e farlo diventare un vero e proprio autovelox? Non è vostra competenza? Non è forse vostra competenza salvaguardare la vita dei vostri cittadini o ad ascoltare le loro proteste/richieste? Il classico trucco dello “scarica barile” non funziona più, ormai lo conosciamo.

Se ci saranno novità verrete presto informati…..A Presto!!!

Annunci

Per essere presenti comunque…


di Pierfrancesco Gizzi

beatificazione G. P. II - Parrocchia san pietro

Informo tutti i nostri lettori di una serie di appuntamenti da non mancare per essere vicini ai milioni di fedeli che da tutto il mondo verranno a Roma per la beatificazione di Giovanni Paolo II.

La parrocchia di San Pietro Apostolo a Ceccano ha voluto indire questi due appuntamenti (come potrete vedere meglio sul volantino cliccando sull’immagine) per essere presenti nonostante tutto!

Al prossimo articolo per l’elogio di questo grand’uomo, gran Papa, che tutti stimavano ed amavano.