A Ceccano torna la stagione teatrale: quattro spettacoli al Cinema Teatro Antares


ImmagineDopo anni di abbandono di una delle più interessanti infrastrutture del circondario, tenuta in vita solo grazie al contributo delle associazioni culturali e di manifestazioni di rilievo quali il Dieci Minuti film Festival, il Comune di Ceccano in collaborazione con l’Associazione Teatri della Ciociaria e del Basso Lazio riprende le redini del Cinema Teatro Antares proponendo una breve ma interessante stagione teatrale che si svolgerà nei prossimi mesi, a partire da una prima tappa il 30 gennaio.

Gli spettacoli saranno:
Giovedì 30 gennaio 2014, alle ore 21.00
“Io e Roma” di G. Borrelli e V. Delle Donne per la regia di Giacomo Zito, con Gianfranco D’Angelo e musiche dal vivo del Gruppo Musicale Popolare diretto dal MMaurizio Francisci 

Un racconto scanzonato della città di Roma, narrato da uno dei pilastri della comicità nostrana Gianfranco D’Angelo.


Mercoledì 19 febbraio 2014, alle ore 21.00
“L’Avaro”
di Molière per la regia di Claudio Palma, con Lello Arena, Fabrizio Bordignon, Eleonora Tiberia, Enzo Mirone, Gisella Szaniszlò, Giovanna Mangiù, Francesco Di Trio e Fabrizio Vona.

Una delle più grandi commedie umane e letterarie che l’umanità abbia mai avuto il piacere di vedere. Un classico.

Domenica 2 marzo 2014, alle ore 21:00
“Qui” 
di Micheal Frayn per la regia di Andrea Trovato, con Anna Cianca, Alessia Sorbello e Andrea Trovato

Dal genio comico di Micheal Frayn, il celebre autore di Rumori fuori scena, uno scherzo deliziosamente commovente sulla vita di coppia nel mondo moderno. Un testo carico di humour che viaggia a ritmo forsennato.

Sabato 22 marzo 2014, alle ore 21.00
“Due mani in alto e le altre due in bella vista” di Sara Silvestri
a cura della Compagnia Teatrale ATTO 1o

Una giornata particolare alle Poste. Una rapinatrice fuori dal comune irrompe sulla scena. Ostaggi, pensionati iracondi, direttrice dai modi molto formali, chi si salverà?Ai POSTEri l’ardua sentenza.

Jimmy Guinea

N.B. La prevendita è curata dall’ sito in  Ufficio Cultura 5Piazza Municipio 1
Contatti: 0775/622339 – 3200194728
Costo abbonamento: Platea 35 euro – Galleria 25 euro/ Biglietto intero: Platea 12 euro – Galleria 8 euro

Ti è piaciuto l’articolo?
Se sì, sostieni Cogitanscribens aderendo alla nostra pagina Facebook, CLICCA QUI!

Annunci

Frusone, M5S e legge elettorale



“(3)Ora se dopo tutto questo uno mi scrive che il M5S non vuole la legge elettorale o è fazioso o poco informato. Non ci sono altre opzioni.” Luca Frusone Deputato M5S (Clicca qui per leggere le dichiarazioni integrali)


Si parlerà, dunque, delle possibilità di attuazione della legge elettorale proposta dal M5S,a partire dalle dichiarazioni di Beppe Grillo.

1-La legge elettorale del M5S dovrebbe essere completata per il mese di febbraio e sarà la posizione ufficiale del M5S da discutere in Parlamento quando un Parlamento legittimo sarà insediato. Il Parlamento attuale è infatti incostituzionale..-Beppe Grillo-” (qui il post integrale)
Sulle conseguenze della sentenza sulla legge elettorale, la Consulta ribadisce che gli effetti giuridici “decorrono dalla sua pubblicazione nelle prossime settimane e che il Parlamento può sempre approvare nuove leggi“, queste le dichiarazioni del presidente della Consulta Gaetano Silvestri.(qui il post integrale)

IL PARLAMENTO E’ COSTITUZIONALE e pertanto la presa di posizione del M5S sull’impossibilità ed illegalità di una legge elettorale emanata da questo parlamento è giuridicamente infondata.
Aspettare, dunque,che il Parlamento legittimo sia insediato diventa un voler rinviare la decisione cosa che non possiamo permetterci.

Inoltre prima della sentenza della Consulta quale fu la posizione presa da Grillo?

2-“Torniamo al voto, subito, col Porcellum. La legge elettorale la cambierà il M5S quando sarà al governo”.
Nel suo intervento, il leader del Movimento 5 stelle specifica anche di essere nettamente contrario alla legge elettorale attualmente vigente (il porcellum n.d.r) : ”Il M5S vuole cambiarla, ma per attuare la democrazia diretta vuole inserire il voto di preferenza, il vincolo di mandato…” (Clicca qui per il post integrale)

Quante possibilità ci sono che il M5S riesca a cambiare la legge elettorale , alla luce delle posizioni assunte?
Facciamo un’analisi.
Condizioni poste

1La legge non deve essere emanata da questo parlamento (in quanto incostituzionale secondo Grillo):
bisognerà aspettare nuove elezioni che non sono all’orizzonte oggi, almeno 2 anni perchè si insedi un nuovo Parlamento.
Il dato essenziale però è che, se tutto dipendesse dal M5S, andremmo a votare la legge elettorale che residua dal giudizio della consulta: un proporzionale a basso sbarramento.

2-“La legge elettorale sarà cambiata dal M5S quando sarà al governo”
Con l’attuale legge elettorale cosa dovrebbe verificarsi affinchè il M5S governi?
Nel caso in cui il Parlamento non apportasse modifiche alla legge elettorale che residua dalla sentenza della Corte, questa avrebbe una formula proporzionale pura  –>(Per saperne di più clicca qui!).

E’ reale  l’ipotesi che il M5S possa governare con questa formula elettorale?
Vediamo, allora, il quadro politico che si verrebbe a creare se ora ci fossero le elezioni.

Secondo le attuali intenzioni di voto
(potete consultare qui), non si verrebbe a creare nessuna maggioranza in Parlamento; con tutto ciò che questo ha significato nella recente storia italica: incertezza politica, larghe intese e rafforzamento degli estremismi: in una sola parola sfiducia nella politica e nel futuro del nostro paese.

La situazione diviene ancora più spinosa se consideriamo che il 25% dei parlamentari (M5S) renderebbe ogni tentativo di coalizione eterogenea e differente dalle attuali larghe intese un fallimento.

Conclusione: 

Grillo compie una previsione che ad oggi deve definirsi errata.

Se passasse la sua linea il Parlamento non riuscirebbe ad approvare alcuna legge elettorale per lungo tempo perchè:


1-non è prevedibile un governo monocolore con a capo il suo MoVimento;

2-si ricreerebbero scenari già visti (larghe intese, governo tecnico) che non potranno essere forieri di una nuova legge elettorale (se non l’Italicum) e, a maggior ragione, di quella del MoVimento.

3-di fatto il M5s rende impossibile un suo contributo alla redazione della legge elettorale, tranne nel caso in cui tutti gli altri accettassero incondizionatamente la loro proposta (fantapolitica).

 Gianluca Popolla

Ti è piaciuto l’articolo?
Se sì, sostieni Cogitanscribens aderendo alla nostra pagina Facebook CLICCA QUI!

AIRC – 25 Gennaio: Arance della Salute in tutte le piazze di Italia…


Sabato 25 gennaio torna nelle piazze l’appuntamento con le Arance della Salute. Con un contributo di 9 euro riceverai 2,5 kg di arance rosse e un numero speciale di Fondamentale con i consigli e le ricette per una sana e gustosa alimentazione. Trova subito la piazza più vicino a casa tua, i volontari AIRC ti aspettano!

tratto da: http://www.arancedellasalute.it/trova-la-piazza

Italian Beer Awards: una birreria ceccanese in gara!


Cosa sono gli Italian Beer Awards?

“Gli Italian Beer Awards sono il primo e unico concorso popolare italiano sulla birra. L’iniziativa nasce da una doppia volontà: da una parte premiare i migliori professionisti del settore, dall’altra coinvolgere direttamente consumatori e appassionati. Quello della birra di qualità è un settore che in Italia sta crescendo velocemente e conquistando fette di mercato sempre maggiori. È un contesto ad alto tasso di passione, dove per emergere occorre mettere in gioco devozione, abilità imprenditoriali, competenza e un amore viscerale per la birra di qualità. Esistono tantissimi operatori di diversa natura, ai quali gli Itaian Beer Awards vogliono offrire il giusto riconoscimento.”  da  (http://italianbeerawards.com/)

Per votare la nostra rappresentante cittadina Cerevisia Vetus” clicca qui!!
Per votare occorrerà:
1-
cliccare sul pulsantevota ora“;

2-fare login con Facebook;

3-accettare le condizioni d’uso;

4- votare per tutte le cinque categorie anche se la nostra birreria si trova solo in quella “Miglior Beer Firm 2013”;

5-le votazioni sono aperte fino al 31 gennaio.

Sosteniamo il made in Ceccano.


Lo staff di Cogitanscribens

Ti è piaciuto l’articolo?
Se sì, sostieni Cogitanscribens aderendo alla nostra pagina Facebook CLICCA QUI!

 

2014 | Sempre più Tablet Android ma Windows 8 è la scelta più sensata…


Il segmento Tablet negli ultimi 5 anni ha avuto un evoluzione incredibile lanciando una vera e propria moda che ha visto tantissimi produttori contrapposti con altrettante soluzioni. Tutto possiamo dire essere iniziato con iPad, almeno considerando la concezione moderna di Tablet (anche se questi oggetti esistessero ben prima di iPad), con Apple che ha fatto piazza pulita per il primi 2/3 anni e un timido Android che ha creato più che altro tanta confusione iniziale che proposte non considerabili realmente alternative a iPad.

Il sistema operativo di Google non era pronto per i Tablet ai tempi di Honeycomb e sebbene lanciarsi in questo settore era quasi un obbligo visto lo strapotere di iOS, modi e tempi sono stati sbagliati creando scompiglio tra sviluppatori, produttori e utenti che hanno iniziato a trovare tante alternative diverse ma senza una base reale e solida di sviluppo sia lato applicazioni che lato software. I dati parlano chiaro e sebbene di Tablet Android oggi ne siano stati venduti milioni, Google ha praticamente rivoluzionato completamente il sistema Tablet rendendolo, di fatto, praticamente identico a quello smartphone lasciando il compito di sfruttare la UI solo alle applicazioni ottimizzate (non necessariamente una scelta sbagliata).

Un Tablet Android non ha infatti modifiche reali di Ui rispetto ad uno smartphone e se nel segmento 7/8 pollici questo è ben visibile, anche aumentando la diagonale fino a 10 pollici non si hanno stravolgimenti particolari come accadeva su Honeycomb. Che sia giusto o sbagliato non è importante ma il problema principale riguarda le applicazioni. Dopo anni ancora le app per Tablet Android, ottimizzate e specifiche stentano a decollare, sono relativamente poche e non hanno una qualità eccezionale salvo alcune (pensare che Twitter non ha un’app dedicata ai Tablet Android la dice lunga sulla maturità dell’ecosistema).

continua su:  http://android.hdblog.it/2014/01/23/2014-sempre-piu-tablet-android-ma-windows-8-e-la-scelta-piu-sensata-un-cambiamento-e-necessario/

_________________________________________________________________________________

Ti è piaciuto l’articolo?
Se sì, sostieni cogitanscribens aderendo alla nostra pagina Facebook, CLICCA QUI!

E’ morto il pittore Francesco Bartoli


Un saluto al maestro! Requiem aeternam dona eis, Domine, et lux perpetua luceat eis.

Pietroalviti's Weblog

premiazione-campidoglio-072Ci ha lasciati silenziosamente secondo lo stile della sua vita, almeno come io l’ho conosciuto. Artista raffinato,  il pittore Francesco Bartoli non è stato molto valorizzato nella sua Ceccano che ora lo saluterà per l’ultima volta terrena venerdì 24 gennaio alle ore 10,30 nella Collegiata di S. Giovanni Battista.

Qui è possibile trovare il profilo artistico di Francesco

http://francescobartoliartista.wordpress.com/2012/03/25/visita-allatelier/

e qui un ricordo di Antonio Nalli della collaborazione tra Bartoli e Dario Argento

http://antonionalli.wordpress.com/2012/11/04/profondo-rosso-e-i-suoi-quadri-larte-del-maestro-francesco-bartoli-che-strego-dario-argento-e-lascio-con-il-fiato-sospeso-il-mondo-intero/

francesco-bartoli-4

View original post

Le condizioni di Micheal Schumacher


Ecco un recente comunicato ufficiale sulle condizioni del 7 volte campione del mondo di F1 Micheal Schumacher:

Le condizioni di Michael Schumacher sono considerate stabili”, ha detto la Kehm in un comunicato ufficiale. L’intervento della Kehm ha smorzato le voci che avevano iniziato a trapelare riguardo l’impossibilità di un risveglio da parte di Schumacher. Voci che non sono andate giù alla Sabine Kehm, che ha così zittito (per fortuna) queste indiscrezioni, specificando anche che “la famiglia di Michael ha piena fiducia nell’equipe medica ed è molto soddisfatta del suo lavoro. Le informazioni riguardanti lo stato di salute di Michael che non provengono né dai suoi medici né dal suo management, devono essere considerate come delle pure speculazioni”.

continua su: http://motori.fanpage.it/schumacher-la-portavoce-sabine-kehm-condizioni-stabili-foto-video/#ixzz2rFMy9400
http://motori.fanpage.it

Ti è piaciuto l’articolo?
Se sì, sostieni Cogitanscribens aderendo alla nostra pagina Facebook, CLICCA QUI!