Link


Linux Day

La tredicesima edizione della principale manifestazione di promozione a GNU/Linux ed al software libero in Italia passa a Ceccano, il 26 e 27 ottobre 2013 in contemporanea con quasi altre 100 città italiane. 
Il Linux Day si svolgerà presso il “Castello dei Conti de Ceccano” 

Orari della manifestazione:
– 18:00 Apertura manifestazione
– 18:30 Guida all’installazione di Linux 
– 20:30 Open Hardware: Arduino
– 23:30 Chiusura manifestazione

Per tutta la durata dell’evento verranno svolte le seguenti attività:
– Workshop “Graficare gratis”, un laboratorio base per software GIMP;
– “Porta il tuo PC a Linux”, supporto tecnico nell’installazione del software Linux sul tuo PC;
– “Distro-Party”, prova le varie distribuzioni Linux sui computer a disposizione per trovare la più adatta alle tue esigenze

All’interno della manifestazione sarà presente una mostra di arte grafica applicata al fumetto, le opere esposte sono di Valentino Ciotoli e Mirko Baldassarri

Domenica 27 Ottobre presenteremo il sistema Google Apps for Education lanciato quest’anno in collaborazione con il Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano (FR) nell’ambito della sperimentazione “Classe 2.0”

INGRESSO GRATUITO

Per info:
assoc.sirio@gmail.com
www.linuxday.it
home | assocsirio
https://www.facebook.com/Assoc.Sirio2012

Michael Porter: Perchè il business può essere un buon modo di risolvere problemi sociali

Video


Perché ci rivolgiamo a organizzazioni Non Profit, non governative (NGOs) e governative per risolvere i problemi sociali?
Michael Porter ammette che lui è di parte, in quanto professore di una scuola di economia, ma vuole che tu ascolti il suo caso di di lasciare all’economia la risoluzione degli enormi problemi come il cambiamento del clima e dell’accesso all’acqua.
Perché? Perché quando un business (un area di affari) risolve un problema, questo crea un profitto, facendo in modo che la soluzione possa crescere.

“Se domani si vive o si muore” di Giuseppe Truini (Edizioni Ensemble)


Recensione di Giovanni Proietta, pubblicata su “Esercizi di stile”

Immagine“Iniziamo, in barba alle convenzioni, dalla fine: un’automobile che esplode davanti al Quirinale. Obiettivo? Far saltare in aria un mondo che “fa schifo. E questo lo sanno tutti, ma nessuno se ne cura”. Tutto il resto del romanzo è dedicato a domandarsi il perché. Alberto è un giovane rampante ma buono, Andrea un  deejay diplomato nell’arte della ninfomania, Livia è bellissima ma non uscirà indenne dalla storia perché  la realtà, avvolta nelle sue contraddizioni le cadrà addosso, pesante, poco prima dell’esplosione; Vincenzo invece è un incendiario di professione. Una squadra perfetta, animata dalla precarietà permanente.  Le loro vite provvisorie si “infrangono contro un muro di merda”, dove non c’è spazio nemmeno per il presente e il futuro è un’utopia solo secondaria. Non c’è nulla, però, della becera riflessione politica di marca sessantottesca nelle parole di Giuseppe Truini, alla prima prova per la casa editrice romana Ensemble Edizioni: le sue parole piuttosto suonano ordinate e precise, la sua prosa si mostra pulita,  il ritmo tende a scorrere ininterrotto fino all’ultima pagina. […]

Continua a leggere qui: http://www.gabrieleametrano.com/scrittidavoi/index.php/se-domani-si-vive-o-si-muore-di-giuseppe-truini-edizioni-ensemble/