Festival Francesco Alviti, chi paga?


Da leggere per renderci conto di chi ci amministra…

Pietroalviti's Weblog

_MJH7048Meglio le bocce… C’è stata una forte discussione in giunta, a Ceccano, sul Festival Francesco Alviti: il patrocinio è stato concesso soltanto ieri, 21 giugno, a soli 4 giorni dall’inizio di una manifestazione molto complessa, che nella sua V Edizione raggiunge  11 serate, la prima il 25 giugno, l’ultima il 7 luglio.  Insomma sembra che l’amministrazione di Ceccano non gradisca che vengano organizzati ben 11 concerti in piazza S. Giovanni, gran parte dei quali di altissimo rilievo artistico. Forse Palazzo Antonelli non ha ben chiara la situazione del Festival: è una festa dell’amicizia e della musica che coinvolge tutti i complessi musicali di cui faceva parte Francesco Alviti, scomparso il 23 febbraio del 2009. Orchestre sinfoniche, bande, percussionisti, cantanti, cori… tutti si esibiscono, gratuitamente, in nome dell’amicizia che li legava a Francesco. Così Piazza S. Giovanni per 11 serate diventa un bellissimo palcoscenico dove si esibiranno oltre 500 musicisti che…

View original post 300 altre parole

Annunci

One thought on “Festival Francesco Alviti, chi paga?

  1. Quando il livello culturale e umano delle persone che amministrano il nostro paese saranno tali da poter dire “Che Bel Paese?”…
    in 40 anni vissuti qui non ho mai avuto l’occasione di dirlo, e mi rammarico di ciò, possediamo talenti di ogni genere nel nostro territorio, scienziati, musicisti, insegnanti, pensionati, giovani che hanno dato e continuano a dare dimostrazione del loro talento e professionalità anche al di fuori del paese, che però non vengono valorizzati all’interno del luogo di nascita e in cui vivono o hanno vissuto.
    Ancora una volta dobbiamo assistere all’ignoranza (e forse è anche un complimento) degli amministratori locali, i quali più che ad elevare il nome della Città lo affossano sempre di più non ascoltando le realtà positive che la stessa città possiede.
    La totale mancanza di Umanità Culturale rende il nostro Paese sempre meno apprezzato al di fuori dei confini territoriali, e ciò rende la nostra città solo una strada di transito per andare da un paese all’altro.
    Le serate musicali del Festival Francesco Alviti, radunano tantissimi musicisti che GRATUITAMENTE mettono la loro arte a disposizione in nome della grande AMICIZIA che li legava a Francesco Alviti, ecco cosa è riuscito a fare questo ragazzo attraverso il suo grande talento musicale e umano.
    Solo la Musica riuscirà ad andare oltre le parole usate dall’amministrazione comunale ceccanese, le 11 serate di grande livello di questo festival azzittiranno queste persone ((che per fortuna non potranno prendersi il merito come spesso accade da noi).
    TAMBURI
    ohh…tamburi nascosti tra i cieli……
    un percussionista vi fa risuonare……
    vibrazioni forti e decise inseguono le nuvole…..
    il tam tam è partito ……
    arrivato lontano….
    porta messaggi…….
    tutti accorono e ascoltano……
    assonanze…
    risonanze….
    dissonanze….
    consonanze…..
    ritmate da un unico battere …….il tuo Franesco…….Percussionista forte e gentile……il tuo tamburo risuona sempre per noi………
    (Sara Mastrogiacomo ’09)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...