Pasqua 2013.


Carissimi!

Surrexit Dominus spes nostra. Alleluia Alleuiuia!”

Il giro che ieri sera si è proclamato al canto del Gloria oggi trova la sua più viva collocazione: sì è Risorto, Gesù di Nazaret. è risorto ex morte. La luce oggi ha vinto sulle tenebre che vengono dissipate: sì, sono finiti i giorni della Passione in cui abbiamo meditato sui brani della liturgia che, sempre, offrono un significato struggente anche per coloro che non credono. Oggi è risorto! E’risorto e noi credimus verba Vangelii. E’risorto l’uomo che era stato messo sub cruce. Una linfa vitale ci percuote, ci libera dal male e fa trionfare il bene. Sì, Cristo è risorto! Doveva veramente morire per far sì che noi potessimo credere, credere che Lui è il Salvatore delle genti! Il Signore ha vinto, la sua vittoria è viva! Ecco che la Resurezione di Gesù Cristo non è solo un fatto per noi che ci dichiariamo essere credenti alla sua parola, ma è un evento che vale per ognuno. Nessuno si senta escluso da questo grido di giubilo che viene da ogni petto, che le campane hanno annunziato ier notte durante il canto del Gloria. E’Risorto Gesù Cristo! La pietra del sepolcro è stata rovesciata: non solo quella del suo ma anche quella del nostro sepolcro! Oggi il messaggio è chiaro: Ridestarsi dalla mestizia, affinchè la nostra gioia sia piena.

Surrexit Dominus spes nostra. Alleluia Alleluia!Il Signore  oggi ci dice: Riconoscete che Io sono la via, la verità, la vita. Siamo pronti ad affidarci a Lui? A Lui che ha vinto le tenebre, che ha sconfitto la morte? Lui che ha patito il peso di portare la croce fino al Calvario ed è morto,oggi è risorto! “Exultet iam turba angelorum!” “Già esulta la moltitudine degli angeli”, che annunzia che è risorto! Oggi tutto è compiuto: la Pasqua è sinonimo di vita, di gioia, di speranza! Ecco le parole che vorrei trasmettere per questo lietissimo giorno: Vita, gioia, speranza e pace! Serenità ad ognuno, gioia e speranza per l’intero mondo! Oggi Cristo ci dice: Non temete! Sono risorto. Affidiamoci a Lui senza riserve, Egli ci ha fatto il dono più grande: morire per noi! Ritroniamo a Cristo, Lui vuole solo il bene nostro, non il suo. La Pasqua, miei carissimi, è questo: Credere e riconoscere! Sia questo il nostro invito, il nostro sì, e il mio personalissimo augurio “quoniam Christus ex morte passus est et ad vitam venit”. Fiat fiat.

Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii! M.T.C

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...