Ceccano 2012: per volare alto


di: GP

E’ bello riuscire a respirare dopo anni di apnea passati a voler decifrare la melma della politica ceccanese. Per anni “personaggi in cerca di autore”, dopo un doveroso periodo

di riflessione, abbiamo realizzato che il migliore dei mondi possibili era dietro l’angolo.

Cominciavamo a credere che fare politica fosse scambio di interessi, pubblicità, televendite, avvenenza, giochetti e arcana imperii quando abbiamo capito che ci sono cittadini come tutti noi che hanno deciso di spezzare questa catena per riappropriarsi di una parola stuprata: politica. Quando dici politica la gente si allontana da te ed è giusto che sia così se “politica” è stata una parola presa in prestito per celare vizi pubblici di cui vergognarsi. Ieri, per la prima volta dopo anni, ho fatto politica. Sono entrato in un circolo di persone intente a progettare un temibile ariete, Ceccano 2012. Gente capace, coraggiosa che non chiede altro che partecipazione. Dove i partiti costruivano salottini di serie A e serie B, curandosi di nascondere la sala dei bottoni agli occhi dell’opinione pubblica (forse perché indegna dei loro sguardi e sporca dalle loro virtù)  il movimento Ceccano 2012 ha messo qualche sedia in circolo ed è riuscito a costruire il migliore Tempio della Democrazia che abbia mai visto.

Non ci sono membri di varie categorie, di caste figlie di dei minori, ognuno dà il proprio contributo secondo le attitudini personali, niente più discorsi provincialotti e bassi  come “portare voti”, “candidati di zona”, “calcoli sulle persone”,il movimento Ceccano 2012 è lì per chiedere il meglio del meglio, non per vincere le elezioni costi quel che costi. Se questa città ha sete di cambiamento (l’unico vero e possibile cambiamento) direi che ha trovato la fonte a cui abbeverarsi e, sia detto, questa conclusione non è frutto di ammirazione personale.Ho visto un movimento che non promette nulla a nessuno ma molto a tutti. Ho avuto finalmente la sensazione di non essere usato per finalità sconosciute quanto piuttosto quella di essere stato chiamato a dire la mia, trovando lo spazio che cercavo da tempo. Se non credete alle mie parole, quelle dei membri del movimento vi convinceranno come hanno convinto me, ne sono sicuro, perciò siete tutti invitati a partecipare! Basta seguirci, a questo punto, su http://www.ceccano2012.net ! Palesatevi, non abbiate paura, rivolgetevi a me, a Gianluca, a chiunque altro, la politica ha bisogno di voi! Quella vera…

P.S.: Mi ero disabituato a comprendere cosa volesse dire “fare politica” e ringrazio i ragazzi del movimento (sperando che valga per molti dei nuovi arrivati) per aver riacceso la speranza che dormiva, sopita, in me

Annunci

3 thoughts on “Ceccano 2012: per volare alto

  1. Sono contento che esista un luogo dove tutto questo avviene, mi piacerebbe sapere chi fà gli inviti per partecipare a queste belle riunioni dove si parla di politica alta , mi piacerebbe partecipare ed ascoltare magari anche potre dire che non tutti quelli che fanno politica rientrano tra quelli che intrallazzano e decidono nel chiuso delle stanze, sono diventato consigliere quattro anni fà ho lavorato per difendere gli interessi dei cittadini tutti il più delle volte anche contro la mia stessa maggioranza ho lottato insieme all’assessore antonello Ciotoli per riuscire a realizzare la raccolta differenziata, certamente da migliorare e tra cinque anni modificare i parametri di riferimento per la formazione del costo del servizio per il cittadino, appalto deciso da una commissione esterna formata anche da professori universitari dove la politica non ha messo bocca se non per approvare formalmente l’attribuzione dell’appalto, mi piacere poi parlare dei costi che gli alunni sostengono per mensa, trasporto, sicuramente il + basso della provincia di frosinone, mi piacerebbe poi parlare di tutto quello che non si è fatto o si è fatto male, aspetto l’invito grazie dell’ospitalità

  2. http://www.ceccano2012.net/ C’è scritto sul sito come fare a registrarsi, altrimenti basta palesarsi su facebook. Se vuole partecipare alle riunioni è beneaccetto, basta sottoscrivere lo statuto (impegnandosi a rispettarlo pro futuro) e non essere iscritto a nessun partito politico.

    Sinceramente però, al di là delle regole, mi resta difficile comprendere, innanzitutto, come un consigliere comunale che da quattro anni opera ” per difendere gli interessi dei cittadini tutti”, eletto e tuttora presente nei banchi della maggioranza, possa chiedere pacificamente di ” mi piacerebbe poi parlare di tutto quello che non si è fatto o si è fatto male”. Beh, a noi piace molto parlarne, per questo ci candidiamo a sostituire chi, per anni, ha avuto il potere di dimostrare all’elettorato tutta la sua capacità politica. Siamo felicissimi, da cittadini che, dagli annunci datati 1989 (il sottoscritto non era ancora nato, allora) si sia giunti, con una tempistica mirabile nel 2011 a far partire una raccolta differenziata alla quale si dà il peso politico di un’impresa epica quando intorno a questa c’è stato il nulla, l’inattività, l’insieme di tanti piccoli torti alla nostra città e ai suoi cittadini che non siamo più disposti a giustificare. Non è mai colpa di nessuno, basta girare tra assessori e consiglieri di maggioranza opposizione, è sempre colpa di qualcun’altro.

    Se le sue prese di posizione sono sincere mi chiedo perché, trascorsi questi anni in cui ha sperimentato l’impossibilità di una sua azione, lei non ritiri immediatamente la sua candidatura. Noi ci candidiamo a cambiare l’esistente e, non è bello ammetterlo, ma lei, volente, nolente, con tutte le attenuanti che io le possa concedere, ne fa parte, colpevolmente parte.

    Detto questo vorrei sottolineare che il movimento non ama le polemiche, noi stiamo costruendo la città dei cittadini, non dei politici, dove il dibattito Stella-Ruspandini e più genericamente le beghe di partito (di cui ai Ceccanesi, lo ribadisco, non interessa nulla)sembrano essere diventate più importanti dei risultati sulle malattie tumorali, dello spreco di denaro pubblico.
    E’ invitato alla prossima riunione nella quale, come sempre, ci impegneremo a costruire la nostra idea di Paese mentre gli altri pensano alla conta dei voti. 🙂
    Giovanni

    P.S.: Perdoni se, nella foga retorica, sono stato brusco

  3. Il ruolo che il gruppo mi pare si sia dato o cerca di affermare ,è quello di guardare avanti e di costruire qualcosa per la città e per il futuro dei cittadini di ceccano.

    Un progetto bello,più che ambizioso molto confacenti con idee giovani ma soprattutto nuove.
    ( guardare avanti sicuramente è vincente)

    Questo….presuppone essenzialmente , non “cascare” alle provocazioni e non scendere mai in polemica .

    (guardare avanti….è….sicuramente è vincente)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...