Gettato il fango sullo sport di Ceccano..


tratto da un’idea di capitan Oresti

di Gianluca Popolla

Quando nello sport si utilizza l’espressione “gettare il fango“, di solito ci si riferisce ad accuse infamanti sollevate contro gli atleti, molto spesso riguardanti l’uso di sostanze dopanti o gravi irregolarità eventualmente commesse.

In questo caso però l’amministrazione comunale di Ceccano ha interpretato letteralmente il suddetto gergo spo, lasciando in condizioni deprimenti il Palazzetto dello Sport: il campo da gioco sporco di fango e birra nonostante il giorno stesso avrebbe dovuto svolgersi una partita valevole per il campionato di seconda divisione maschile di pallavolo.

Questa però non è l’unica disfunzione che chi vuole fare sport in questo paese è costretto a subire.

Proprio oggi, inoltre, anche le docce sono state oggetto di malfunzionamento creando disagi non solo ai giocatori nostrani (tra cui il sottoscritto), ma anche alla squadra ospite proveniente da Veroli; i ragazzi dopo una partita durata poco più di due ore (senza considerare la precedente ora di riscaldamento pre-partita) sono stati costretti ad affrontare le gelide acque fuoriuscenti dalla doccia: un esemplare dimostrazione di accoglienza.

Un giorno, quando i nostri figli vorranno impegnarsi in attività sportive, cosa dovremo raccontargli? Saremo sereni quando li accompagneremo ad allenarsi?

Per quanto riguarda il lato amministrativo è opportuno fare le dovute considerazioni.

Innanzi ad un evento nazionale come gli incontri di boxe svoltisi il 18 Febbraio nello stesso PalaTiberia, abbiamo dimostrato di non saper accogliere chi viene a visitare il nostro comune, ci siamo limitati ad allestire, maldestramente, uno stand per bibite e panini senza pensare nè ai parcheggi (le macchine sono arrivate a parcheggiare sino alla “Ciociara”), nè a valorizzare le nostre eccellenze.

Se non incentivare ora il nostro turismo, quando?

Cari amministratori, quando sfruttare occasioni del genere?

Cari amministratori, siamo il paese dei panini e delle bibite o abbiamo altro da mostrare a chi giunge nel nostro comune in tali occasioni?

Occasioni sportive, culturali ed anche economiche non colte al volo…

Possiamo permettercelo, ai giorni d’oggi?

Attendiamo una risposta fattiva di chi di dovere…

Annunci

2 thoughts on “Gettato il fango sullo sport di Ceccano..

  1. Coloro che gettano fango sono le persone come te… prima di scrivere e fare chiacchiere informati e magari documentati con foto e altro che possano dimostrare che ciò che dici è vero… il pavimento del palazzetto dello sport non è stato lavato con l’apposito macchinario per volontà dei dirigenti della pallavolo (così come loro ci hanno riferito) per evitare che qualcuno scivolasse durante la partita del pomeriggio… e comunque non era birra ma acqua caduta dal ring e forse non sei a conoscenza del fatto che durante una manifestazione sportiva non si possono consumare alcolici all’interno del palasport, quindi non poteva essere birra!!! Sono veramente amareggiata nel leggere determinate cose…non si può infangare lo sport solo per scopi politici…è vergognoso sopratutto se ciò parte da un altro Sportivo! Quando si fa politica, se è ciò che intendevi fare tu, questa dev’essere fatta in situazioni opportune e non sfruttando manifestazioni di grande spessore a livello nazionale come quella che tu hai commentato…Forse non c’eri ( abbiamo ricevuto complimenti da tutta Italia )!!!
    Siamo dispiaciuti… tutto ciò deturpa tutti i sacrifici e gli sforzi organizzativi che sono serviti per questa manifestazione!!!! LA POLITICA LASCIAMOLA AI POLITICI…E FUORI DALLO SPORT… andando contro gli amministratori sei venuto necessariamente anche contro la nostra Associazione, siamo stati tirati in ballo anche se non colpevoli e senza volerlo!
    Ambra Tiberia – Segretaria dell’ASD Domenico Tiberia

  2. Cara Ambra,

    sul pavimento puoi chiedere ai miei compagni di squadra, non che io abbia inventato nulla e neanche che abbia fatto l’esame chimico delle sostanze presenti sul terreno, fatto sta che lo sporco c’era e che io non ho nominato la tua associazione, nè collegata la fattispecie all’evento nazionale, correggimi se sbaglio.
    Inoltre mi sembra di aver messo in risalto la vostra iniziativa considerandola come eccellenza in quanto di livello nazionale, precisando però, che poteva essere valorizzata meglio sia per i parcheggi che per l’unico stand della zona; inoltre non penso di aver tirato in ballo nessun altro se non l’amministrazione comunale avendone pieno diritto in quanto cittadino, così come posso farlo in caso di qualsiasi altro disfunzionamento che rilevo nella mia città: ho così infangato lo sport ceccanese? Avrei fatto meglio a dire che andava tutto ok? Non in un sistema democratico.
    Poi, non capisco come parlare dei problemi della città non possa essere fatto in una situazione come questa, con una testimonianza diretta.
    Io considero la politica, come avrai capito dal commento, uno spazio aperto a tutti e penso che il considerare i politici come depositari della conoscenza della gestione della cosa pubblica abbia comportato il degrado della nostra cittadina; inoltre,infangare qualcosa significa degradarlo e non descriverla in quanto oggetivamente degradata: è il mio, il nostro compito in quanto cittadini.

    Mi metto a disposizione per qualsiasi altra forma di confronto.

    Gianluca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...