Un “Sacco” di parole, tocca a noi pretendere i fatti..


E’ lungo, potete anche non leggerlo, ma è il riassunto di 6 anni di parole…e la base per iniziare una protesta fattiva…

tratto da http://www.iltempo.it/frosinone/2009/01/24/980361-fiume_sacco_anche_politica_avvelenata.shtml

«Nessuno può fare una becera speculazione politica su un tema molto delicato come quello dell’inquinamento – ha detto Ciotoli – tanto meno coloro i quali sono i rappresentanti locali del governo nazionale che già nel 2005 ha bocciato la mia richiesta di inserire Ceccano nell’area di emergenza della valle del Sacco. Ho più volte sollecitato il governo nazionale a rivedere la sua decisione, ma mai nessuna risposta è arrivata».

Il Sindaco, nella suddetta intervista del 24 gennaio 2009, parla di un “tema delicato quale quello dell’inquinamento” affermando che il governo nazionale “già nel 2005 ha bocciato la mia richiesta di inserire Ceccano nell’area di emergenza della valle del Sacco.”

E’ pacifico che quello dell’inquinamento sia un tema delicato ed è naturale che debba essere trattato con tutte le precauzioni del caso: stiamo parlando di possibili (quasi sicure) malattie e morti che derivano da tale problema ed in particolare dal  fiume Sacco; dunque ineccepibile in teoria l’affermazione del Sindaco.

Non si capiscono perciò alcune affermazioni dell’entourage e di persone strettamente vicine al nostro primo cittadino che trattano con superficialità e leggerezza questo tema.

Ecco alcuni esempi degni di nota:

1-Nell’introduzione al libro “Il fiume Sacco a Ceccano” di E.Papetti-N.Speranzini finito di stampare nel Dicembre del 2003 l’allora Presidente del Consiglio Comunale di Ceccano Maurizio Cerroni afferma: “La situazione è radicalmente migliorata (riferendosi al periodo pre “tenda rossa”), il fiume Sacco è tornato a vivere“;

2-il giorno stesso della manifestazione del Comitato “Ceccano Viva” con Gioventù Italiana del 28 Agosto per protestare contro l’inquinamento ambientale e, più in specifico per il Fiume Sacco,Agostino Ciotoli del Pdci, dalle colonne di “Ciociaria Oggi” afferma: “Sarebbe il caso che questi giovani si informassero preventivamente sulle questioni che portano in piazza” e conclude la sua invettiva: “Sostengo tali iniziative sempre, i giovani sono il futuro, ma sempre che ci siano fini meritevoli e non campati in aria“.

Siamo informati abbastanza sig.Ciotoli Agostino? Pensa ancora che i nostri siano fini non meritevoli? Domande retoriche, almeno per me..

3-Nicolino Ciotoli, appoggia una risoluzione del problema a dir poco “originale”;

(da http://www.iltempo.it/frosinone/2008/08/27/918734-acqua_sacco_pulita.shtml)

Infatti in seguito ad analisi effettuate in vari tratti del Fiume Sacco così si esprime il Vice-Sindaco ai tempi dell’intervista assessore, riferendosi alla spiegazione dell’esperto:

«Ci ha spiegato che il fiume stesso potrebbe funzionare da filtro delle sostanze inquinanti – ha riferito l’assessore Ciotoli – in pratica lo scorrere delle acque funzionerebbe come una spugna drenante».

Una teoria quantomeno discutibile tant’è vero che a margine di tali dichiarazioni lo stesso Ciotoli precisa: “Bisognerebbe analizzare i fanghi depositati sul letto del fiume”…Altro che “spugna drenante”…

Così si affronta un tema delicato? E inoltre, qual è un fiume che non scorre? Se ciò fosse vero avremmo risolto tutti i problemi di inquinamento fluviale, anzi avremmo scoperto un modo per sconfiggere l’inquinamento: basta gettare sostanze tossiche nei fiumi che scorrendo le eliminerebbero.

Ma anche dallo stesso sindaco Ciotoli arrivano inesattezze:

Il primo cittadini infatti afferma nella suddetta iniziativa ed anche in “Ciociaria Oggi” del 3Marzo che “l’esclusione del territorio ceccanese dal piano di bonifica della Valle del Sacco è scelta attuata dal Governo nazionale” e io,consultando un’interrogazione presentata al Governo dal parlamentare Benedetto Della Vedova, ho scoperto che, Ceccano non è stata inserita tra le città del piano di bonifica del Fiume Sacco, cui al decreto del 2005, perchè il Comune non ha fornito la perimetrazione dell’area, ritardando così di tre anni gli accertamenti per il possibile inserimento della nostra città nel suddetto piano.

tratto da:     http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.Asp?idAtto=15970&stile=6&highLight=1

“Per quanto riguarda, invece, i rimanenti comuni, il decreto del 31 gennaio 2008 del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, concernente la perimetrazione provvisoria del sito di interesse nazionale del bacino del fiume Sacco, ha disposto che per i comuni, tra cui quello di Ceccano, in provincia di Frosinone, che non hanno fornito le informazioni richieste per la suddetta perimetrazione, l’Agenzia regionale prevenzione e ambiente Lazio (Arpa) individui le aree da sottoporre agli interventi di messa in sicurezza, caratterizzazione, bonifica e ripristino ambientale.”

E nella risposta del governo si afferma, inoltre:

“In particolare, il comune di Ceccano, con la nota del 22 gennaio 2009, indirizzata al Presidente del Consiglio dei ministri, ha fatto presente che le indagini di caratterizzazione dei suoli in ambito comunale, condotte dall’Ufficio commissariale per l’emergenza ambientale presente nel territorio della Valle del Sacco, tra le province di Roma e Frosinone, hanno evidenziato una contaminazione da arsenico, piombo, vanadio, zinco e fitofarmaci.”

Quattro anni di silenzio insomma…

Spero che l’eco di queste parole possa superare le barriere ideologiche che ci dividono, non scrivo da figlio di questo o quel politicante.

Nelle manifestazioni con il Comitato “Ceccano Viva” e Gioventù Italiana abbiamo condiviso un progetto, su dati reali e con fonti certe, provare a strumentalizzarci o dire che siamo strumentalizzati fanno parte di una politica vecchia , che logora, aiutarci a trovare una soluzione è quello che ci serve:

O il simbolo, l’ideologia, le chiacchiere, i dubbi  o un progetto concreto, e a scegliere siete voi..

Gianluca Popolla

Annunci

2 thoughts on “Un “Sacco” di parole, tocca a noi pretendere i fatti..

  1. Pingback: Un “Sacco” di parole, tocca a noi pretendere i fatti.. | Ciociaria Notizie

  2. Pingback: Presente nel e per il futuro…(2012 e oltre).. « -CogitanScribens-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...