Noi, disinformati e strumentalizzati…


da http://www.agi.it/roma/notizie/201009280943-cro-rt10035-inquinamento_valle_sacco_e_paura_tra_gli_agricoltori

Frosinone, 28 set. – Gli agricoltori della Valle del Sacco ed i semplici contadini ora temono per la loro incolumita’ e per quella dei loro animali. Lo scandalo dell’Arpa che ha portato all’arresto del direttore della sede di Frosinone ha visto falsificare i dati relativi all’inquinamento causato dalle tante industrie al fiume Sacco ed alle zone circostanti. Per questo motivo ieri ed oggi a Ceccano si stanno svolgendo degli incontri, dei sit-in da parte di allevatori, agricoltori e residenti che parlano di incremento delle malattie tumorali e del sangue negli ultimi 10 anni. “L’organo di controllo del nostro territorio – spiegano allevatori ed agricoltori – ha dimostrato di non aver rispetto sia della nostra incolumita’ che di quella di coloro che acquistano i nostri prodotti”. L’ex direttore dell’Arpa, Antonio Addimanni, e’ stato arrestato la scorsa settimana dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Frosinone per aver falsificato alcuni risultati inerenti prelievi effettuati nei depuratori di tante aziende industriali.

tratto da http://www.iltempo.it/frosinone/2010/09/28/1204580-sacco_citta_paura.shtml

CECCANO Le indiscrezioni secondo cui tra i primi cento cittadini del campione della zona sud della valle del Sacco sottoposti ad analisi per accertare la presenza del famigerato beta hch, ci siano positività riguardanti cittadini fabraterni è inevitabilmente al centro della scena politica. Si tratta di una notizia, infatti, che ha colto di sorpresa lo stesso primo cittadino Antonio Ciotoli, che tiene a precisare come «da parte dei responsabili della Asl, da me stesso contattati, si sono detti sorpresi delle indiscrezioni che sono state fatte in queste ore. Da parte mia – continua Ciotoli – posso ricordare che le analisi che si stanno conducendo in questo periodo sono state richieste dall’amministrazione comunale. Data la situazione mi attiverò immediatamente per chiedere chiarimenti alla Asl, alla Regione Lazio e all’ufficio commissariale». Quella sull’inquinamento del Sacco, quindi, rimane una vicenda che si fa ogni giorno più incerta e ricca di punti interrogativi. A non mancare, comunque, sono le tante polemiche politiche che da sempre accompagnano questa emergenza.

E noi eravamo disinformati e strumentalizzati…aiutateci a far sentire la nostra voce..

Gianluca Popolla

Annunci

One thought on “Noi, disinformati e strumentalizzati…

  1. Pingback: Noi, disinformati e strumentalizzati… | Ciociaria Notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...