Attenti alla politica del “fare”…


di   Gianluca Popolla

“Fare agli altri quello che vuoi sia fatto a te”…ecco la citazione di una giovane esponente del Pdl nel programma di La7 “In onda”, simbolo di un partito creato in laboratorio ed aperto a tutto ciò che è affine alla volontà di quei pochi a cui il partito è funzionale.

La frase in verità sarebbe “Non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te”, famosa come la regola d’oro e molto più densa di significato rispetto alla maccheronica espressione della giovane, ma non nuova, pidiellina.

Un semplice errore? Forse…

Ma anche un segnale, un sintomo di come nel Pdl tutto sia concesso con l’unica ed incombente discriminante della volontà del capo: “Niente correnti”, “Gli elettori vogliono che noi facciamo…”, “Chi vota contro è fuori dal partito”: tutti aut aut che hanno un solo significato: Uno comanda, gli altri eseguono.

Eliminare le correnti perchè sono d’intralcio, portare innanzi la supremazia popolare sempre e comunque, non lasciare spazio al confronto: tutto deve essere piatto, liscio, perfetto nella sua imperfezione, una politica da trangugiare senza assaporare così come si fa con una medicina, ma che non ha gli stessi effetti, anzi è sicuramente un medicinale sbagliato.

Una sola domanda: quando si parla di fare, quando si parla di contenitori, di norme, di idee, si guarda il contenuto, la qualità oppure basta solamente fare ?

Paradossalmente molti dittature quantitativamente fecero molto di più di altri, un esempio?

Miriam Makeba e i milioni di soldati della potenza nazista…

Di certo in quantità di fare i soldati surclassarono la cantante africana, ma se quest’ultima diede speranza e la forza di lottare contro l’oppressione a milioni di persone, i nazisti non portarono altro che distruzione..

“Non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te” significa il rispetto dell’altro nella sua diversità, nel suo essere uomo.

“Fare agli altri quello che vuoi sia fatto a te” presuppone l’uguaglianza perfetta, l’impossibilità della diversità con l’altro: esiste solo chi è come me e basta.

E se chi la pensa così è la maggioranza della maggioranza…

Annunci

Un pensiero su “Attenti alla politica del “fare”…

  1. Pingback: Attenti alla politica del “fare”… | Ciociaria Notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...