Una scuola di fede


L’articolo che oggi scrivo non riguarda una tematica ambientale, cosa alquanto cara al mio animo, ma, oggi, desidero esprimere un pensiero personale su quanto sta succedendo nella Chiesa Cattolica. Rubo questa cara ma scottante tematica a Pif, tuttavia , anche io, da cattolico praticante, parlo senza alcun timore esprimendo la mia umile opinione .  E’vero, la Chiesa ha sbagliato, alcuni suoi membri hanno preferito la via del male abbandonando la via verace a cui sono prefissati: vivono in uno stato completamente confuso in cui la tentazione al peccato è davvero forte.  La Chiesa ha da sempre avuto problemi di questo tipo fin dalle epoche più antiche, basti pensare solo già a Papa Alessandro VI (1492-1503) ma essa ha sempre reagito dimostrando di volere rimanere legata al precetto divino che la obbliga a essere casta e pura. In questi giorni balzano alla cronaca storie alquanto disdicevoli di persone che, non per colpa propria, sono state “usate” da sacerdoti, membri della comunità cristiana.  Agli occhi del mondo la Chiesa ora appare come se fosse un’istiuzione antica, “passata di moda”, capace solo di fare del male e non di amare, ma tutto ciò è in parte sbagliato giacchè Ella è sorgente purissima di un’acqua che ha dissetato e che disseta milioni di popoli che trovano a Roma il loro Dio, che trovano nella persona del Papa quella di Colui che ci salvò, morendo.  Stiamo attraversando un momento difficile ,dove arriveremo?  Vi è,a  mio parere, una errata conoscenza dei cardini della Chiesa che purtroppo rende questa istituzione quasi come se fosse una matrigna, una belva.  Tutto questo è frutto, come accennavo, di una conoscenza sbagliata che persiste nel mondo moderno ma con ciò io, personalmente, non voglio affermare che i sacerdoti rei di questi peccati non debbano essere condannati ma debbono essere rieducati alla fede. Ecco, dovrebbe esserci una “scuola di fede” dove si insegni a definire esattamente il concetto di fede e quello di Chiesa affinchè questi peccati non vengano commesi.  Noi non dobbiamo credere che la Chiesa Cattolica sia un organismo lontano dalle nostre menti: la Chiesa vive con noi sul sentiero del mondo e come noi anch’essa sbaglia perchè è fatta di uomini. Cito una frase di una omelia che esprime al meglio questo concetto: “La Chiesa , poichè è composta di uomini, cammina sulla via del bene ma, alle volte, cambia rotta andando a finire in mondi dove regna la notte”.  A mio parere dovrebbe rinascere nell’animo di ognuno un richiamo alla fede che si deve concretizzare attraverso l’esercizio, in primis, del pentimento e poi con la voglia di cooperare insieme per la rinascita sia della Chiesa come Madre di tutti sia per la nostra fede!

Annunci

2 thoughts on “Una scuola di fede

  1. Come si può pretendere di cooperare per una fede comune? La fede è la risposta apparentemente sensata al significato di vita e di morte, la vita è interessante poichè ognuno è alla ricerca di un significato e non di un pacchetto standard già confenzionato così come lo vogliono vendere i religiosi , si ci avvicina per volontà non per solidarietà.

  2. Pingback: Una scuola di fede | Ciociaria Notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...