Gianluca in Wonderland..storia di un lungo e faticoso viaggio..


A volte mi chiedo se quello che mi circonda, quello che vivo, quello che sento sia realtà o solamente una strana concezione della componente più fervida della mia fantasia e una risposta è difficile darla soprattutto alla luce delle “visioni” aberranti che mi si stanno proponendo ripetutamente.
Mi spiego meglio…

Pochi giorni fa in un paesino del Nord Italia un benefattore paga la mensa scolastica annuale a dei bambini extra-comunitari che altrimenti non avrebbero potuto permettersela ed avrebbero continuato sino alla fine della stagione scolastica a subire l’umiliazione di mangiare con pane ed acqua (questo gli passava la mensa in caso di mancato pagamento) davanti ai loro piccoli compagni serviti e riveriti normalmente.

Fino a qui tutto bene, addirittura riusciamo ad intravedere un lieto fine grazie al benefattore e alla sua donazione di 10000 Euro.

E invece no…

Il giorno successivo si innalzano polemiche incomprensibili da parte dei genitori “abbienti” (nel senso del denaro e non di altro…) che lamentano una disparità di trattamento reclamando di volere anche loro la mensa pagata o addirittura dichiarando che non avendo i soldi necessari era giusto che i bambini “diversi” non dovessero accedere al servizio-mensa..

Lasciarli a pane ed acqua insomma…

Perchè?

Perchè sono diversi, perchè sono la colpa di tutti i mali, perchè forse(e senza forse..)conviene non assumersi le proprie responsabilità e rifarsi delle proprie incapacità su chi è più debole, sul capro espiatorio di turno peccato che la forza di un Paese corrisponde al supporto che questo offre al servizio dei più deboli ;

perchè c’è una politica che costruisce i suoi voti proponendo come principi fondamentali il populismo e la distruzione del diverso sia per il colore della pelle, sia per l’appartenenza politica, sia per l’appartenenza territoriale.

Questo partito, che neanche nomino, è ben radicato nel Governo del nostro Paese ed ha ottenuto un grande successo alle ultime elezioni Regionali…

Ecco gli effetti dell’astensionismo e del disinteressamento verso la politica…

Colpa di una concezione per la quale la politica è “per pochi”, colpa di quei politici che continuando a lucrare su quello che considerano un giocattolo per fare soldi rischiano di mettere in ginocchio il nostro paese..e di quelle persone che gli permettono di farlo…

Caro Governo è ora di un pò di dignità…ma purtroppo con i soldi non si può comprarla…

Gianluca Popolla

Annunci

2 pensieri su “Gianluca in Wonderland..storia di un lungo e faticoso viaggio..

  1. Mai quanto in questo articolo, ho condiviso pienamente il tuo pensiero, grazie delle parole, ci voleva.
    Rimarremo solo un nugolo di teste pensanti? Sono convinto ce non sarà così e mi batterò per far si che si possa sempre convergere su battaglie inderogabili che riguardano le fondamenta dell’impianto dei diritti inviolabili dell’uomo.

    Giovanni

  2. Una volta ho sentito una frase che diceva: “giustizia nn significa dare a tutti le stesse cose, ma dare a ciascuno ciò che è a lui necessario”…Io credo che sia questo ciò che manca alle persone…e senza questo non si va avanti….purtroppo all’ignoranza non c’è limite…ma non è neanche giusto chiamarla ignoranza….stupidità….forse sono solo persone che hanno smesso di pensare con la propria testa..perché è più semplice così….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...