L’inversione di valori


Mi ero riproposto, all’inizio di questa aventura (mi riferisco al caso “Castel Sindici”), di lasciar fuori la politica dai miei discorsi, un proposito che ritengo di aver rispettato fino ad ora.

Qualcuno però, del quale potrei e dovrei dirvi il nome, stamattina, dopo l’estenuante giro che ci siamo fatti credendo nel nostro progetto, così come ora d’altronde, accogliendoci con sghignazzi non ha potuto fare altro che stimolare la mia fantasia solleticandola con la sua disattenzione (davvero un tratto genetico).

Innanzitutto vorrei ricordare all’interessato e non solo, che almeno io credo che ogni persona sia degna delle mie parole e viceversa, e soprattutto che giudicare dalla copertina( utile quando non si sa leggere), generalizzare grossolanamente (siete tutti di parte), sbeffeggiare gli altri sono comportamenti non tanto maleducati quanto molto infantili. Come il bambinone senza il suo leccalecca che urla al padre: “Sei cattivo”

Nonostante la nostra bonarietà, siamo stati trattati con sufficienza, ci è stato detto “Siete di parte” appunto, ma non è tanto il senso quanto il tono con cui quelle parole sono state dette ad averci turbato.

Un umile consiglio soltanto se le va di abbassarsi a leggere “la stampa” che tanto rifiuta: prenda esempio dalla persona che le stava vicino, lui più che ridere, ha detto “Né destra né sinistra che vuol dire?”, una sfida seria in una domanda che avrà risposta quando saprò darne una, lui non ha chiesto “Chi vi manda?”, lui non ha agitato per aria il frutto di tanti sacrifici, dicendo col sorriso “E’ firmato”, lui…

Camminando per la nostra città e incontrando una tale ritrosia mi sono reso conto che forse il mio paese non vuole cambiare, che forse vuole spirare silenziosamente sotto l’immondizia della propria omertà. Non capisco più chi sia buono e chi sia cattivo, ditemelo voi.

Chi va in vacanza a Cancùn con i nostri soldi e si accorge che non ce ne sono più per ristrutturare il Castello? Oppure chi munito di buonsenso cerca di fare qualcosa di civile?     

Chi si comporta da buoncittadino o chi si comporta da pessimo governante?        

Le persone vanno ascoltate, caro Mr.X, prima che non ti ascoltino più

                                                           Il gran criminale Giovanni Proietta

Annunci