Errare humanum est


E’ da qualche tempo che sto trascurando il blog, non tanto in senso lato, ma in senso intellettuale, nel senso che, per quanto riguarda i miei post, si sono inariditi sul piano della riflessione e hanno cominciato ad avere una piega più strettamente polemica. Davanti ad alcune critche trovo ora opportuno di chiedermi il perchè.

Innanzi tutto devo ammettere una cosa: da quando questo blog ha cominciato a raccogliere abbastanza lettori, molte frasi di incitamento mi sono venute alle orecchie, frasi che mi hanno fatto peccare di poca modestia. Essere letti non vuol dire essere onnipotenti, anzi, forse il lettore ti sceglie proprio per il tuo ragionamento lineare e puntuale, il tuo lato più originale. Questo lato ha cominciato a degenerare, devo ammetterlo, e forse la critica che ho ricevuto non solo me lo ha ricordato, ma mi ha anche insegnato che voler scrivere tutto non è poter scrivere tutto, anzi, sta tutta qui la differenza tra un bravo giornalista ed un qualsiasi capo-popolo.

Devo poi parlare della pressione d’esame (mi si passi di definirla generica), che non opprime più noi di quanto non abbia già oppresso in precedenza i nostri colleghi. L’esame è un pensiero fisso che da un po’ a questa parte popola spesso i miei pensieri e non mi fa essere sempre me stesso, diventando motivo di bilanci, di vittorie e di sconfitte; molto probabilmente questa mia “alienazione” durerà fino agli esami, o forse chissà, ne rimarrà per sempre una minima traccia in fondo a me.

Per questi e per altri vari motivi che non sto qui a spiegarvi, ho fatto accuse generiche dettate da una rabbia profonda, una rabbia che ha offuscato il mio sguardo ed inquinato l’obiettività del mio giudizio, coinvolgendo in un inutile polverone, proprio chi in questo polverone non doveva entrarci.

Con la promessa di una maggiore attenzione

                                                                                     Giovanni Proietta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...