Quando la scuola cade a pezzi, in tutti i sensi


Molto probabilmente chi, del Liceo, comincerà a leggere questo articolo penserà che si tratti di una cronaca del fatto avvenuto nella giornata di ieri, durante la quale un pezzo della nostra nuovissima scuola, è caduto a terra, ed invece non sarà di questo che parlerò bensì della divisione dei periodi scolastici come deliberata dal Consiglio dei Docenti.
La mia contestazione non vuole assolutamente essere distruttiva, anzi, colgo questo punto per dirvi che la mia posizione è totalmente a favore della divisione attuale (il terribile trimestre), per motivi che non mi sembra opportuno elencare; cercherò invece di proporre una piccola correzione rebus sic stantibus. Dobbiamo imparare, sia noi che i nostri insegnanti, ad adoperare correttamente lo strumento trimestre; mai quanto in questa occasione, invece, si è visto il trionfo della teoria secondo la quale spesso i nostri professori sono, se non peggio, comunque molto simili a noi.
Così come noi ci adagiamo e lasciamo scorrere le spiegazioni attendendo il momento della verifica come una delibera del caso, i nostri professori, non sono stati da meno, se non tutti, alcuni.
Occorrerà sicuramente un bilancio alla fine di questo esperimento nel quale occorrerà guardarsi in faccia con franchezza. Qualche prof si è trovato impreparato, perchè ha affrontato il trimestre, proprio come noi talvolta affrontiamo un’interrogazione già annunciata. Rimandiamo sempre e ci ritroviamo all’ultimo giorno con una mole di lavoro immane che viene svolta, diciamolo, certamente in maniera non approfondita. Ora sto scadendo nel politically correct, lo so, e i pomodori cominciano a sommergermi, ma uso questo éscamotage perchè credo di dover pronunciare un mea culpa profondamente gonfiato, per poter permettermi di criticare.
Tornando al discorso precedente, i prof si ritrovano, loro, ma soprattutto nostro malgrado a fissare verifiche ravvicinate e con estremamente dubbio valore didattico. Come si fa a chiedere ad un centometrista che il suo tempo sarà preso quando avrà superato i mille metri, quando ormai sta per tagliare il traguardo? Mi sembra ridicolo pretendere che il massimo che possa fare sia espresso in quella valutazione, oppure considerarla come se fosse validissima.

Per il passato non si può fare nulla, ma per il futuro sì, credo che questa esperienza sia servita a molti, nostro malgrado, per migliorarsi in futuro ma poichè, come ho detto in precedenza, i prof spesso ci assomigliano e noi siamo duri di comprendonio, per i più accaniti, propongo, cosciente del poco valore di un parere di un ragazzo, dei corsi per imparare a programmare il lavoro, magari corsi paralleli a docenti e ragazzi, tenuti da insegnanti che hanno già adottato questa divisione per alcuni anni, chissà?

Lancio questo sasso con la speranza che qualcuno di buonsenso lo raccolga, anche se, volendo essere sinceri, la vedo molto dura, anche di più che ora, per noi studenti, dato che si preannunciano lavori per le vacanze natalizie davvero estenuanti e privi di qualsiasi logica. Come al solito noi non abbiamo nessun registro nelle nostre mani e spesso non abbiamo alcuna autorità di dire la nostra ma io sono testardo e questa libertà che mi sono dato, non voglio che mi sia tolta,

                                                                                   Intelligenti pauca

Annunci

One thought on “Quando la scuola cade a pezzi, in tutti i sensi

  1. Ahia mi hai colpito, prima di lanciare il sasso vedi se ci sta qualcuno che cammina per strada…Mio caro giovanni sono d’accordo te, il trimestre ha una logica giusta se lo si sà attuare bene ma visto che a noi manca l’organizzazione è venuto fuori un massacro con molte persone che ora con i consigli si avviano alla forca(io ci sto vicino alla forca).Comunque perchè nessuno mi dice che la scola cade a pezzi?Manco io per giorno e succede un macello…robba da pazzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...